Scrivere per il seo

Scrivere in ottica SEO per farsi trovare

Probabilmente non è la prima volta che sentite parlare di Search Engine Optimization (SEO) come un’insieme di regole e accorgimenti per valorizzare il vostro sito e ricevere attenzione dal web.

Scrivere nell’ottica SEO diventa vantaggioso perché permette al vostro contenuto di essere trovato con facilità nel momento stesso in cui l’utente svolge una ricerca per esempio su Google (che a quanto pare viene utilizzato in Italia dal 96% di chi cerca informazioni in Internet).

Basta dunque digitare qualche parola ed è possibile trovare una serie infinita di risultati più o meno pertinenti e soddisfacenti. Ma vi siete chiesti come mai alcuni siti o blog compaiano prima di altri?

Grazie alla SEO ciò che scriverete potrà ottenere una buona visibilità, non si disperderà nella giungla di Internet e porterà nella vostra pagina web visitatori che potrebbero presto diventare potenziali clienti.

Vale dunque la pena tentare.
Per scrivere in ottica SEO e fare in modo che sia veramente efficace, è necessario dunque produrre un contenuto con caratteristiche molto precise:

  • Chiarezza
  • Semplicità
  • Pertinenza

Come si è capito per ottenere un buon posizionamento nei motori di ricerca non è possibile dunque scrivere qualsiasi cosa e nemmeno farlo nel modo che sembra a noi più opportuno.

Google classifica i risultati grazie ad elaborati algoritmi dunque per poter riuscire nel nostro intento dobbiamo scegliere ogni keyword in modo preciso e oculato. Tale scelta è importante perché condiziona fortemente a chi è diretto il contenuto dunque i target.

SEO: l’importanza delle parole chiave

Nel web ci sono innumerevoli risorse dedicate al tema e ovviamente la Guida di Google ricopre un ruolo particolare visto che nessuno conosce gli algoritmi dei motori di ricerca.

Prima di tutto scegliete con attenzione le parole chiave che devono essere ben definite e pertinenti con il testo che stiamo scrivendo, trovate i termini più appropriati e nel contempo capaci di ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca. Sarà un’attività che necessita di tempo, ma ne vale davvero la pena.
Esistono però alcuni strumenti online che vi aiuteranno le keyword più giuste e soprattutto quelle con maggior volume di ricerca:

  • Google Keyplanner
    Permette di cercare idee per le parole chiave da inserire nel vostro testo, capire il possibile rendimento di un elenco di parole e crearne uno nuovo combinando tra loro diversi elenchi.
  • Ubersuggest
    E’ uno strumento gratuito che vi può aiutare a trovare i termini più pertinenti e semplici per posizionarvi bene nei motori di ricerca.
  • Google Trends
    Vi fa capire le tendenze del momento con dati aggiornati, permette di cercare keywords restringendo il campo per categoria e comparando anche due parole chiave contemporaneamente.
  • Google
    Lo strumento più semplice si trova proprio sotto i vostri occhi quando cercate un termine nella stringa di ricerca di Google.

Poi andate a scrivere i testi riprendendo in più punti le keyword o i termini correlati partendo dal primo paragrafo e senza trascurare il titolo. Ovviamente senza esagerare e con il giusto equilibrio altrimenti si rischia l’effetto contrario.

Non dimenticatevi che anche la sottolineatura ed il grassetto di alcune parole chiave può essere rilevante agli occhi di un motore di ricerca. Ma attenzione a non trascurare le tre caratteristiche citate prima: chiarezza, semplicità e pertinanza dei contenuti.

Una volta completato il vostro testo controllatelo e correggete gli eventuali refusi che farebbero perdere in credibilità il vostro messaggio.
E ricordate sempre che Content is king!

Scrivere in ottica SEO per farsi trovare ultima modifica: 2016-01-29T09:56:00+00:00 da Caterina Ferrruzzi
Scrivere in ottica SEO per farsi trovare ultima modifica: 2016-01-29T09:56:00+00:00 da Caterina Ferrruzzi
Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin