Inbound Marketing

Da visitatore a cliente con Inbound Marketing

Se vi state chiedendo che senso abbia continuare ad impiegare denaro ed energie con il marketing tradizionale per ottenere risultati poco soddisfacenti, probabilmente è il caso di rivedere le vostre strategie.

Dal 2006 l’Inbound Marketing è entrato in scena come metodo efficace e semplice per fare business online. Basta quindi acquistare banner pubblicitari o liste di contatti per poterne ricavare potenziali clienti.

Grazie all’Inbound Marketing infatti è possibile attirare l’interesse delle persone ai propri prodotti e servizi, offrendo loro contenuti di qualità che attirino l’attenzione del nostro interlocutore mettendo in evidenza le tue caratteristiche e la tua value proposition.

Sarà dunque la tua comunicazione e la tua brand image ad aiutare il visitatore a vederti come un partner e non un mero erogatore di servizi.

In sostanza i clienti cercheranno te e non viceversa!
Utenti profilati e qualificati perché la tua comunicazione avrà fatto da filtro facendoti risparmiare risorse e tempo.

Inoltre grazie a questo sistema di comunicazione multicanale potrai arrivare al tuo obiettivo in modo semplice ed efficace ma sono necessari alcuni importanti accorgimenti.

Come fare dunque per trasformare i visitatori del vostro sito in clienti?
Lo scopriamo in quattro passaggi:

le fase dell'inbound marketing

1. Attrarre

Proponi contenuti di qualità che rispondano ai desideri dei vostri potenziali clienti.
Alcune attività consigliate:

  •  Analizzare le paroli chiavi più frequentate per creare contenuti interessanti e che rispondano al trend
  •  Condividire dei contenuti attraverso i social network

2. Convertire

Proponi al visitatore un contenuto interessante in cambio delle sue informazioni di contatto
Alcune attività consigliate:

  • Progettare un’interfaccia che inviti all’interazione (Call to Action)
  • Creare pagine web ad hoc (Landing Pages) che sappiano alimentare l’interesse del visitatore per una determinata tematica o proposta e lo portino a svolgere una particolare azione – ad esempio: richiesta di contatto etc…
  •  Studiare con attenzione tutti i form di contatto affinché siano semplici, chiari e di facile utilizzo.

3. Concludere

E’ la fase delicata della trasformazione da visitatore a cliente.
Alcune attività consigliate:

  • Profilazione dei contatti al fine di agevolare la corretta classificazione in linea con gli interessi espressi
  • Inviare email mirate in linea con l’interesse della persona con proposte appetibili e misurate
  • Analizzare attentamente i risultati tramite l’integrazione con il vostro software CRM per sapere quali contenuti hanno generato i migliori potenziali contatti

4. Fidelizzare

Ora che abbiamo raggiunto l’obiettivo non possiamo abbandonare i nostri clienti! Deliziamoli in modo che la loro soddisfazione possa esserci utile per diventare buoni promotori dei prodotti e/o servizi che offriamo.
Alcune attività consigliate:

  • Costruire Smart Calls-To-Action che possano cambiare a seconda del comportamento del nostro cliente
  • Utilizzare i social media per fornire un servizio di customer care
  • Costruire un piano di email marketing proponendo contenuti innovativi e servizi ad hoc
Da visitatore a cliente con Inbound Marketing ultima modifica: 2016-03-15T12:32:20+00:00 da teotrave
Da visitatore a cliente con Inbound Marketing ultima modifica: 2016-03-15T12:32:20+00:00 da teotrave
Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Lascia un commento